Google+

mercoledì 16 aprile 2014

Fiorgolosi che passione!

Mettiamo subito in chiaro una cosa: questo non è un dolce light. Anzi, attenti che probabilmente basterà leggere gli ingredienti per iniziare a sentirsi appesantiti. Io vi ho avvisati eh! Se siete di quelli che “dopo pasqua mi metto a dieta” sbrigatevi a riprodurli!

Premesse fatte, ora possiamo continuare! Già nel post sui top dell’inverno vi avevo accennato ad una mia grande passione invernale: i biscotti Fiorgolosi della Bauli! Sono così buoni che potrei seriamente svenire! Sono cioccolatosissimi, non sono troppo dolci, sono secchi al punto giusto (non come certi biscotti che a momenti ti fanno strozzare) e devono essere anche un sacco buoni anche pucciati nel latte. Li adoro! I biscotti sono i primissimi dolci che ho iniziato a fare (ricordate quelli al caffè?), quindi non potevo non replicarli! Ho fatto qualche tentativo, un po’ per la consistenza ed un po’ per il sapore, ma ce l’ho fatta. Ecco gli ingredienti:
175 g di burro
60 g di zucchero
1 cucchiaio di Nutella
Gocce o scaglie di cioccolato fondente q.b.
285 g di farina 00
vanillina
30 g di cacao amaro

Gli ingredienti vanno mescolati all’incirca nell’ordine in cui li ho elencati, prima di tutto montate leggermente lo zucchero con il burro fuso. Per cercare di risparmiare calorie ho usato il burro Metà Metà della Prealpi, è composto in parte da burro vegetale ed è leggermente meno calorico. E costa pure poco se non ricordo male!

Amalgamati i primi due ingredienti aggiungete la Nutella ed i pezzi di cioccolato fondente. Nei biscotti originali ci sono solo delle scagliettine minuscole, ma io in realtà ci ho messo dei pezzettoni enormi. Sì, sono una di sostanza! -.- Terminati gli ingredienti liquidi o quasi aggiungete quelli asciutti mescolati insieme. Prendete il risultato delle vostre fatiche, avvolgetelo alla buona in un panno e riponetelo in frigo per mezz’ora.

Non aspettatevi una pallina di impasto bella pronta da stendere. È proprio tutta un’altra cosa! Mi scoccia dar ragione a moroso, ma il risultato è molto simile al terriccio! Infatti li ha soprannominati biscotti-Vigorplant. Il sostegno ideale per un’impedita che si ritrova con un impasto bastardissimo da impastare! La forma che gli ho dato è discutibilissima, sono certa che voi farete di meglio! Il metodo migliore che ho trovato per creare qualcosa che somigli ad un biscotto è compattarli ben bene in una pallina e poi schiacciarli facendo attenzione che non si disfino. Probabilmente esiste un metodo migliore! Una volta formate le vostre creature infornatele a 180°. Non so bene dirvi quanto richiedano di cottura perché dipende moltissimo dalle dimensioni dei dolcetti (e dal forno ovviamente!). Sappiate che vale la prova dello stecchetto.

Sono buonissimi, ma da mangiare con parsimonia perché sono veramente pesanti. Motivo in più per farli più piccolini di come li ho fatti io! Fatemi sapere come vi vengono se provate a rifarli!

2 commenti:

  1. Per risparmiare calorie c'è il burro della nonmiricordo, è senza lattosio e ha metà delle calorie del burro normale :3
    Comunque devo rifarli. Sostituendo la Nutella però, ché non se la magna nessuno qua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ce n'è anche uno al LIDL con la metà delle calorie, appena esaurisco le scorte lo provo! E con cosa la sostituisci la Nutella?

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Copyright (c) 2010 una casa su un albero. Design by WPThemes Expert
Themes By Buy My Themes And Cheap Conveyancing.