Google+

sabato 15 marzo 2014

Lush: shampoo Godiva

Emergo un attimo dalle 25589 cose che devo fare questi giorni per una breve recensione. Sì, perché anche se tecnicamente parliamo di un campioncino era così grande e l’ho usato così a lungo che orami si è formata una specie di confidenza tra di noi! Oggi parliamo dello shampoo solido Godiva di Lush.

A me, in generale, gli shampoo solidi di Lush non convincono. Un po’ perché mi sono sempre sentita dire che seccano i capelli (e avere Asfalto Rovente in armadio non fa che confermare le voci!) ed un po’ perché li trovo scomodi da usare. Non è come con gli shampoo liquidi, quelli te li versi sulla mano, a occhio sai quanto prodotto ti serve. La prima cosa che posso dire di questo prodotto è che è un po’ laborioso da utilizzare. Già partire con metà confettone non mi ha avvantaggiata, ma parliamo anche di un prodotto fondamentalmente naturale e che quindi produce poca schiuma. Un’altra cosa secondo me rema contro la praticità di questo shampoo: è uno shampoo più balsamo, e probabilmente la parte condizionante (che è quella arancione secondo una mia personale teoria) “appesantisce” la formula e rende il tutto ancora meno schiumoso. Far raggiungere al prodotto ogni angolo di testa è complicato per me che ho una matassa infinita di capelli! Di solito insapono normalmente le lunghezze e  poi procedo applicando un po’ di prodotto in più punti nella cute. Basta trovare il metodo giusto alla fine, ma sinceramente se come questa sera sono di fretta preferisco uno shampoo liquido.

In quanto ad efficacia è un ottimo prodotto! Ha un profumo particolare, ci sono momenti in cui sa di gelsomino, altri in cui ha semplicemente un profumo dolce. Lava bene (non so quantificarvi la quantità di prodotto usata) e mi lascia la chioma ben pulita per i miei classici quattro giorni. Una volta risciacquato via si sente un po’ di attrito tra le dita ed i capelli, perché ovviamente sono puliti, ma la presenza del balsamo all’interno del prodotto fa in modo che non ci resti impigliata e/o che mi finisca con lo strapparmi i capelli. La parte condizionante si sente, per qualcuno magari con i capelli lisci potrebbe anche fare da prodotto 2in1, ma purtroppo non per me. Io ho sono riccia/molto mossa/mossa/ come gli gira, i miei capelli amano ingarbugliarsi tra di loro e nonostante la buona azione districante ho bisogno di applicare un balsamo. Ho provato a saltare il passaggio una volta, ma quando quattro giorni dopo mi sono pettinata giuro che ho pianto. Non è il caso! La combo ideale è Godiva + Splend’Or al Cocco: morbidezza assoluta e soprattutto duratura!

L’inci è buono, ma la formulazione è strana! Il burro di cacao è al secondo posto, dovrebbe appesantirmi molto i capelli in teoria! Forse è controbilanciato da una formula effettivamente molto aggressiva. Ed è un peccato che tutti quei begli estratti siano dopo il profumo!


Insomma, sinceramente lo trovo un buon prodotto e mi sentirei proprio di consigliarlo a chi come me cerca sempre uno shampoo che oltre che lavare districhi! (C’ho messo così tanto a scrivere questo post oggi che la micia ha fatto in tempo a partorire: sono zia! :D)


E voi avete mai provato questo prodotto? Cosa ne pensate? 

2 commenti:

  1. Io ho avuto...Atlantide?...come shampoo solido e non mi è dispiaciuto, era scomodo (come il tuo campione di Godiva, l'essere tondi non avvantaggia molto T_T) e per finirlo l'ho usato per lavare i pennelli,non ne potevo più XD.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è male? guardando gli inci è uno di quelli che stavo prendendo in considerazione... Cerco la recensione!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Copyright (c) 2010 una casa su un albero. Design by WPThemes Expert
Themes By Buy My Themes And Cheap Conveyancing.