Google+

sabato 29 marzo 2014

I Provenzali: sapone d’Aleppo

In realtà non sono certissima che questo prodotto sia a marchio I Provenzali! (come cominciare bene una recensione!) Apparentemente è un prodotto privo di marchio, ma rigirando la confezione scopriamo che è prodotto nel Saponificio Gianasso e che è garantito da I Provenzali. Eppure nel loro sito non trovo questo sapone! Nemmeno l’inci! Mistero misterioso, se vengo a sapere qualcosa aggiorno il post, sicuramente domani aggiungo un paio di foto con l’inci e la descrizione del prodotto. Sì, sono molto organizzata! Oggi parliamo del sapone d’Aleppo!

Quella del sapone d’Aleppo è una ricetta molto antica e tradizionale ed è indicato per chi ha la pelle delicata, tende ad arrossarsi e soffre di allergie o per chi ha bisogno di purificarsi. Io mi ci sono trovata malissimo! I primi utilizzi sono stati un’esperienza anche abbastanza piacevole, mi lasciava sia la pelle del corpo che quella del viso molto morbida. Sembrava veramente idratante, e come può non esserlo? È fatto prevalentemente da olio di oliva! Poi, è cambiato tutto! Ha iniziato a seccarmi la pelle. “Ma come,” ha detto madre quando gliel’ho notificato “è fatto con l’olio d’oliva, come fa a seccarti la pelle??” Non lo so! Io distendevo le braccia e la pelle tirava tantissimo! Anche sul viso mi ha seccato un po’ la pelle, ma quello è stato l’effetto minore. Mi ha fatto uscire brufoli e brufoletti di ogni forma e misura un po’ in tutta la faccia! Adesso, io capisco che è un prodotto purificante e che è normale che esca qualche brufolo in più, ma sono andata avanti quasi tre settimane in cui sembravo una ragazzina! Così no!
Quanta crema idratante ho messo quei giorni! E due volte alla settimana mi dovevo spiaccicare almeno in fronte la maschera all’argilla di Bottega Verde per arginare almeno un po’ il problema brufoli! Mai avuti così tanti problemi alla pelle in vent’anni!

La consistenza ed il profumo non sono esattamente invitanti. Molto da paludrone! (termine sconosciuto ai più) L’odore non riesco a definirlo in nessunissimo modo, credo che non abbia eguali (fortunatamente). La consistenza una volta bagnata è veramente inquietante, l’interno è solido, ma man mano che viene sciolta dall’acqua diventa gelatinosa, tipo le alghette dell’acquario. E guai a voi se da questo stato la fate asciugare: diventa solida e non ne fate più niente. Infilatela in doccia e lasciatecela finchè non l’avete consumata!
Insomma, è un sapone tradizionale, dovrebbe fare tanto bene ed essere adatto un po’ a tutti, ma a me non è proprio piaciuto, non fa per me e dubito che mi salterà in mente di provare di nuovo un prodotto simile!


E voi l’avete provato? Cosa ne pensate?

1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Copyright (c) 2010 una casa su un albero. Design by WPThemes Expert
Themes By Buy My Themes And Cheap Conveyancing.