Google+

giovedì 5 settembre 2013

Out of Mind #4, Agosto 2013

Riuscirò mai a postare un Out of Mind l’ultimo giorno del mese? Conoscendomi no! Questa volta c’ero quasi, ma poi sono uscite le anteprime essence e ho dato la precedenza a quelle. Chissà il prossimo mese. L’unica cosa per cui sono riuscita a portarmi avanti è l’outfit da cerimonia di cui vi avevo parlato: ho avuto un sacco di c… fortuna, un sacco di fortuna e ho trovato tutto con laaargo anticipo (W me!).

Torno nella mia voragine di vergogna e vi comunico che neanche questo mese ho letto nessun libro. Shame on me! (Ma questi giorni sto facendo la brava)

Passiamo ai prodotti finiti, che questo mese si divideranno tra cose che ho terminato ed una cosa che cestino senza pietà. Prima foto di gruppo!

Signori e signore dovete sapere che io sono un’autentica polla perché in realtà i prodotti che ho finito sono di più, è che alcuni li ho buttati via. Quando si dice demente! Mancano le bustine dello shampoo e del balsamo arancio e limone dell’Alkemilla. Meno male che ve ne ho parlato in un post a parte, perché sennò così senza uno straccio di foto non capivate neanche di cosa parlavo. Ho finito anche l’antiforfora di Pantene (ma questo non ricordo se l’ho gettato via io o se l’ha fatto qualcun altro), ovviamente già ricomprato e già ri-iniziato: io senza di lui non vivo!

Questo mese c’è un detergente intimo, il NeutroMed freschezza. Perché questo mese sì e gli altri no? Mi lavo solo in agosto? NO! Solitamente è una fase del lavaggio che preferisco dare per scontata (io vivo in un modo felice in cui tutti si lavano dappertutto), ma questo prodotto mi ha fatta sorridere più di una volta quest’estate. È profumatissimo! Ha un profumo simile a quello dell’Arbre Magique ed è un sacco persistente! Vi lascio immaginare le battutine! Che meraviglia di lui! Aroma a parte è un detergente intimo come tanti e fa poca schiuma (caratteristica che inizia a piacermi da quando ho iniziato ad usare prodotti con un’inci decente). Anzi, se vi dovesse interessare, ha pure un’inci niente male.

Questo mese è finito il deodorante Dove Natural Touch (contiene Sali di alluminio), ma non mi ci sono formata un’idea sinceramente: era già iniziato e l‘hanno usato un po’ tutti. Se n’è andato anche il sapone extra dolce al Cocco de I Provenzali, ma ormai sapete che io recensisco un sapone solo quando l’ho finito. Ed inoltre ho sopravvalutato la durata dello struccante bifasico di Collistar: pensavo che durasse almeno altre due rimozioni, ma in realtà l’ho finito subito dopo la pubblicazione della recensione. Ce ne sarebbe un altro goccino, ma non so neanche se riesco a tirarlo fuori dalla bottiglia. Salutiamo anche i cerottini per i punti neri di essence (ne ho una scorta…).

Il bagno doccia all’amarena di Bottega Verde tecnicamente è di sorella 2. Lei quest’estate ha fatto praticamente sempre il bagnetto e io sto finendo la raccolta dei bollini. Per prendere due piccioni con una fava ho pensato di prendergli una di queste bottiglie. A lei è piaciuto un sacco, fa schiuma e ha un buon profumo. Già il fatto che entrasse in vasca ricoperta di fango e ne uscisse pulita e profumata come una caramella, da prova del fatto che lava bene. Inoltre, gliel’ho scroccato un paio di volte (se lo sa mi uccide!), e devo dire che mi ha fatto un’ottima impressione, volevo togliermi un po’ dell’olio dello scrub Equilibra e mi sono bastati un paio di lavaggi e poco prodotto. Risultato notevole devo dire. Staremo a vedere se questi le seccano la pelle in inverno, ma se non dovessero crearle problemi potremmo continuare a comprarle questi bagnoschiuma di BV considerando anche che avendo il prezzo bloccato costano meno di molti prodotti simili da supermercato.
 
Questo mese in realtà non ho mai usato lo shampoo dellaShultz, ma continuo a credere che sia un buon prodotto e che meriti di essere mostrato, quindi gli faccio pubblicità. 

 


 



E lo vedete il barattolone di crema Bioecologica con quello strappalacrime post-it sopra? Neanche quello l’ho mai usato. Credo che madre se lo sia bevuto tutto in due mesetti. Pazzesco, erano pure quelli più caldi! Anche a questa crema faccio un po’ di pubblicità perché, come già vi avevo detto, Bottega Verde l’ha messa fuori produzione, quindi se la volete dovete chiedere alle commesse se ne hanno ancora in magazzino. Io penso di averne altre due piene in armadio. -.-“

Infine un cestinato: la crema mani con olio di Mandorle Dolci di Bottega Verde. Di questa non vi dico niente perché è un regalo, ma ora la butto perché penso che sia scaduta. Effettivamente il pao sarebbe di 12 mesi, e io la uso minimo da un anno e mezzo, ma mi dispiace, non mi era mai successo che un prodotto fosse da buttare così a metà confezione. Ormai quando la applico ho una sensazione di bruciore alla pelle e non è per niente piacevole perché rimane finchè non mi lavo le mani. È proprio una brutta sensazione!

E questo è tutto per il mese di agosto. E voi siete riusciti a smaltire qualcosa? Se sì, cosa?

2 commenti:

  1. mia madre adora quella crema mani!!!!

    RispondiElimina
  2. davvero? e non le è mai successo che scadesse a tradimento?

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Copyright (c) 2010 una casa su un albero. Design by WPThemes Expert
Themes By Buy My Themes And Cheap Conveyancing.