Google+

venerdì 27 settembre 2013

Lush: gelatina da doccia Woosh


È già qualche mese che osservo questa cosa: io non riesco più ad usare saponi in gel sul corpo. Le differenze tra saponetta e gel sono effettivamente molte, ma non pensavo che il passaggio al lato solido segnasse un punto di non ritorno. Inizio con questa “tragica” premessa perché la maggior parte di queste conclusioni le ho raggiunte utilizzando il prodotto di cui vi parlo oggi, cioè la gelatina da doccia Woosh di Lush.

Trovo che le gelatine siano i prodotti più fighi in assoluto di Lush! Sono strane, ballonzolano e sono profumatissime! Mi ispirava proprio, ma appena ho iniziato ad utilizzarla ho iniziato a riscontrare qualche difficoltà. È un po’ un casino tirarla fuori dalla scatolina all’inizio. Ho dovuto scollare i bordi dal barattolo e mi ci sono voluti duecento tentativi per schiaffarmela intera su una mano. Usandola intera basta stare un pochino attenti a non farla scivolare, ma usando sempre saponette ci si abitua. (Madre non è MAI riuscita ad usarla) La vera tragedia arriva dopo qualche utilizzo: si fa a pezzi! Io ho sempre odiato vedere gli oggetti rotti, mi da fastidio e mi dispiace per loro (!!!). Vederla sbriciolarsi mi ha letteralmente spezzato il cuore! Lo so, sembro pazza, ma ci sono rimasta male. Come evitare la cosa? Congelandola, ma io non sono quel genere di persona oppure infilandola in una calza, come suggerito anche da commessa. Il problema è che così facendo già mi immagino sorella 1 “far filtrare” la gelatina attraverso la calza ed effettivamente, di questo periodo, non ho molti collant rotti a disposizione (è d’inverno che ne ho tanti!). Quindi non ho mai trovato una soluzione al problema, l’ho utilizzata e ho sofferto. Col passare dei giorni però,grazie alle infiltrazioni d’acqua, la cosa si è fatta più semplice: è diventata tipo una polentina azzurra e bastava prelevarla con le dita.
 
Che racconto straziante. Passiamo alle osservazioni intelligenti. Ha un profumo di lime fortissimo e buonissimo che persiste sulla pelle per qualche ora. Somiglia quasi al Teodoro. È proprio una bella sensazione andare a letto profumando di lime! Purtroppo però non mi sono trovata bene con la consistenza gelatinosa perché non mi lascia la sensazione di pulito dei saponi normali. Ho sempre il dubbio che non mi abbia lavata abbastanza, ma non penso che sia quello il problema. Per togliermi di dosso quella sensazione ci metto una vita a risciacquarmi e questo è uno dei motivi per cui non l’ho usata i giorni in cui ero di fretta. Già devo scollare il prodotto dal barattolo, se poi devo anche metterci tanto a risciacquarmi tanto vale che uso altro.

Invece mi ha veramente stupita la durata di questo prodotto! Ok che l’ho usata quasi solo io, ma mai mi sarei aspettata di portarmela avanti per più di un mese. Questa è stata una piacevole scoperta!

Ecco riportato l’inci:

Insomma, non ho adorato questo prodotto, lo trovo molto carino ma un po’ poco pratico. Credo quasi sicuramente che avrò modo di utilizzare altre gelatine, ed ho intenzione di provare il metodo della calza. Congelarle no! Giammai! Forse se lo propongo a moroso…

E voi cosa ne pensate di questo prodotto? Avete mai usato una gelatina?

4 commenti:

  1. Ciao!!! Anche io ho provato questa gelatina e concordo con te. Sono rimasta poco convinta, eppure l'idea mi piace. È un post che ho in bozza da metà estate... ma non so farmi un'opinione vera e propria!!!

    RispondiElimina
  2. e dopo un mese è ancora aperto e funzionante?

    RispondiElimina
  3. Io questa gelatina l'ho odiata tantissimo, si è spezzettata subito e un sacco di pezzi son finiti nello scarico è___é
    Tortami via è mooolto meglio **

    RispondiElimina
  4. Nooo sommo dispiacere T^T Tortami via non si spezza?

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Copyright (c) 2010 una casa su un albero. Design by WPThemes Expert
Themes By Buy My Themes And Cheap Conveyancing.