Google+

domenica 14 luglio 2013

Veet: cera gel caresse per pelli secche



Ho meditato a lungo sul se recensire o no questo prodotto. Il mistico problema della rimozione dei peli secondo me varia molto da persona a persona, quindi,non parlerò di durata e di effetti. Odio, ODIO, quando nelle pubblicità ti assicurano che avrai la pelle liscia per settimane e settimane. Sono-tutte-balle! Ogni ceretta, su di me, ha due settimane di efficacia. Per due settimane intendo che dopo 15 giorni li ho di nuovo lunghi abbastanza per rifare il tutto. Questo quando mi va di culo, vi lascio immaginare quando non è la settimana buona. 

I bastardi delle pubblicità ci garantiscono 3 settimane di pelle liscia, ma io vi garantisco che noi comuni mortali, dopo 3 settimane che non ci depiliamo, non sembriamo la Barbie, sembriamo il Furby!! Detto questo: pace!
 
Ma passiamo al prodotto: oggi vi parlo della cera gel caresse per pelli secche. Perché proprio quella per pelli secche? Perché quella per pelli normali non la trovo al supermercato. E poi questa ha l’aloe! Adorerei questo prodotto anche se non funzionasse per un preciso motivo: non appiccica! O meglio, è appiccicosa perché deve strappare i peli, ma si lava via con l’acqua, quindi se per sbaglio vi resta attaccata alla pelle vi basterà sciacquarla via. Quando mi succedeva con le strisce depilatorie era un incubo ogni volta perché le salviettine apposite non erano mai abbastanza. Questa invece è veramente comoda!

Utilizzarla è semplicissimo e le indicazioni contenute nel tappo sono molto chiare. Io la faccio scaldare a bagno maria su un pentolino, però non faccio più caso al “tempo di cottura”. Ormai ho trovato la mia consistenza ideale e vado ad occhio. Se siete alle prime armi non abbiate paura di scottarvi: la spatolina con cui si stende la cera è dotata di una specie di sensore di temperatura. Vedete quel pallino nero su una delle estremità? Se il prodotto è troppo caldo al suo interno compare una X rossa che vi segnala 
il problema, e voi non dovrete far altro che aspettare. Se siete sane di mente. Se invece siete delle pazzoidi autolesioniste come me sappiate che non scotta particolarmente tanto. Effettivamente io la uso sempre molto calda, perché trovo che il prodotto sia molto più semplice da lavorare se è particolarmente liquido.

Una volta scaldata la cera non vi resta che applicarne uno strato sottilissimo sulla zona interessata e poi stenderci sopra una striscia in tessuto. Le strisce sono incluse nella confezione ovviamente, mi pare che ci sia una confezioncina da 12. Visto che è un prodotto che si può lavare via semplicemente con l’acqua le strisce sono riutilizzabili più e più volte. Devo dire che sono anche abbastanza resistenti, ci vuole un bel po’ prima che diventino inutilizzabili. 

Ma strappa tutti i peli in una sola volta? Dipende. Da cosa? Non lo so. Evviva la chiarezza! A volte viene via tutto in un colpo, mentre altre volte bisogna fare più e più strappi. Non so sinceramente se dipenda dalla zona interessata o dal pelo, in ogni caso è raro che li spezzi senza togliere la radice. Sulla mia pelle è molto delicata! Appena fatta la ceretta ovviamente ho la pelle un po’ arrossata, ma sempre morbidissima grazie alla presenza di aloe vera. Magari l’ho fatta male e velocemente e ho ancora metà peli su, ma comunque, quando a fine opera mi accarezzo le gambe, mi sembrano sempre liscissime. Inoltre non mi ha mai dato problemi di peli incarniti o cresciuti sotto pelle!

Insomma, non è sempre un prodotto infallibile, ma dopotutto mi ci trovo bene, mi basta per sentirmi più o meno in ordine e credo che molte delle sue lacune siano causate dalla mia incapacità. Ve la consiglio!
 
Anche voi vi fate la ceretta da sole? Cosa usate?

2 commenti:

  1. blog molto carino :D
    ti và di visitare il mio?magari potremmo seguirci a vicenda..
    ti aspetto!
    http://passioneperiltrucco.blogspot.it/

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Copyright (c) 2010 una casa su un albero. Design by WPThemes Expert
Themes By Buy My Themes And Cheap Conveyancing.