Google+

martedì 21 maggio 2013

Essence Long Lasting eye pencil n°01 black fever



Finalmente il sole si è fatto vedere e finalmente ho trovato il tempo per fare degli swatch decenti! Prima non ci incrociavamo mai! Ma oggi ce l’ho fatta e posso finalmente parlarvi della matita Long Lasting di essence, più precisamente la 01, black fever.

Partiamo dal presupposto che a me le matite automatiche non piacciono. Preferisco quelle a legno perché posso temperarle e avere sempre la punta dello spessore che voglio io. Questa è una matita molto molto morbida, quindi si consuma velocemente, penso di aver avuto l’onore di usarla da affilata solo una volta. Per me che sono impedita questo è un po’ un problema, ma fortunatamente, in quanto matita nera, faccio solo una linea sottile sulla linea infracigliare (perché si dice cos’, vero?) e poco sopra. Non mi piacciono le grosse righe nere in stile emo, la metto solo per delineare lo sguardo. Per ottenere questo risultato ho un metodo di applicazione tutto mio (e forse è meglio che resti tale :S) ed il fatto che la punta della matita sia praticamente piatta non mi disturba più tanto, anzi, forse mi agevola un pochino. Ovviamente ogni tanto appoggio male la mina e faccio un macello, ma la cosa è dovuta al fatto che sono un’impedita.

Comunque, applicato così, dura parecchio sia con che senza primer. Il colore è un nero abbastanza intenso e quando si fissa alla palpebra è quasi impossibile che si muova. Dopo tante ore , più di sei all’incirca, si vedesi vede che il colore perde di intensità, a quel punto non fa lo stesso effetto che fa appena applicata, però è una matita che costa sui 3 euro, quindi direi che ci si può accontentare.

Ogni tanto ne applico un po’ anche sulla rima inferiore esterna dell’occhio e neanche lì mi ha mai dato problemi. Io sono una dalla lacrima facile, non nel senso che piango spesso, ma nel senso che se per esempio guardo il sole, mi vengono gli occhioni lucidi, e mi succede anche per altre mille cose. Ho sempre avuto problemoni con le matite per questo motivo, ma questo prodotto non mi ha mai dato problemi di sbavature sinceramente, anche se devo dire che lì mi dura meno tempo.

L’ho provata anche nella rima interna, giusto per farmi un’idea. Io solitamente non metto mai la matita nera all’interno dell’occhio perché mi fa lo sguardo da cattiva della Marvel. È una cosa abbastanza inquietante, e mi accontento della mia fama da cattiva Disney. Comunque da quel che ho visto mi ha fatto una buona impressione anche per quello, prima di tutto perché scrive bene. Rilascia un colore abbastanza intenso, non il grigio-topo-bagnato di tante altre matite nere. Anche la durata mi è sembrata buona. Con i suddetti problemi di lacrimazione solitamente le matite scompaiono alla velocità della luce, questa invece ha resistito per un po’. Mi dispiace non sapervi dire quanto di preciso, ma comunque un tempo che mi è sembrato accettabile.

E questo è tutto. Credo che una matita nera sia indispensabile per chiunque si trucchi e questa è in assoluto la mia preferita del periodo. Se ne trovassi una a legno con lo stesso prezzo e la stessa qualità non me la farei sicuramente scappare!

E voi avete mai provato una Long Lasting di essence? Come vi ci siete trovati?

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Copyright (c) 2010 una casa su un albero. Design by WPThemes Expert
Themes By Buy My Themes And Cheap Conveyancing.