Google+

venerdì 5 aprile 2013

Lush: atollo 13


Eccoci arrivati al terzo prodotto Lush della settimana. (Non ho fatto apposta a finirli tutti insieme, giuro!)  Come il 90% delle volte, vi parlo di un sapone, ma non solido, bensì un gel doccia, più precisamente Atollo 13. 
 
Il sito cataloga questo gel come uno scrub, ma questa è una questione di punti di vista secondo me. Secondo loro questo prodotto dovrebbe esfoliare perfettamente la pelle. Addirittura, parlandomi di questo prodotto la commessa (stronzissima, ignorantissima e maleducatissima, sfido io che mi ingozzo di torta al cioccolato quando mi scartano ai colloqui! Meno male che non c’è più) mi ha pure detto che poteva essere un po’ aggressivo per qualcuno. Subito nella mia testolina malata l’ho confrontato allo scrub di equilibra e quando ai saldi l’ho preso e l’ho provato ci sono rimasta malissimo! Non ha tanti “granellini” e quelli che ci sono sono sottili e si sciolgono velocemente. Praticamente come scrub è aggressivo come un pesciolino rosso. Crea una bella sensazione sulla pelle, ma non esfolia. Peccato.

Sempre in questo esilarante primo utilizzo, appena applicato ho avuto un altro attacco di panico. Al tatto ha una consistenza simile ad un olio, e anche sulla pelle da una sensazione simile. Non fa nemmeno schiuma, una volta insaponata mi sentivo unta e basta. Mi ero appena ripresa dal trauma cherubini a fior di pelle. Ripresa nel senso che l’avevo appena buttato via. E la sensazione che mi lasciava sulla pelle era pericolosamente simile a quella del detergente viso. “Calma e sangue freddo” ho pensato “mi risciacquo e poi vediamo cosa fare”. Così ho fatto. Ed è successo il miracolo! Non so precisamente se la mia pelle se l’è assorbito o se è stato semplicemente il risciacquo, ma nel giro di pochi secondi avevo la pelle asciuttissima (nel senso che non era unta) e pulitissima. Ci sono rimasta tipo così O.O ! Assolutamente fantastico.

L’unica cosa di cui posso lamentarmi veramente è la confezione. Anzi, siamo fini, il packaging. Trovo che il barattolino sia veramente scomodissimo da usare sotto la doccia. Bisogna svitare il tappo, stare attenti che non entri acqua, versarsi al prodotto su una mano (ed è liquidino!) e chiudere il barattolo alla bell’e meglio con l’unica mano libera. È veramente complicato per non dire titanico. Perché non hanno usato una bottiglietta? Sarebbe di gran lunga più pratico.

Infine vi riporto l’inci del prodotto, che come sempre è ottimo:


Insomma, a parte il fatto che non è effettivamente uno scrub, il prodotti mi è piaciuto proprio un sacco e penso proprio che se ci fosse un’offerta ne prenderei un altro barattolo.

E voi? L’avete provato? Come l’avete trovato come scrub?

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Copyright (c) 2010 una casa su un albero. Design by WPThemes Expert
Themes By Buy My Themes And Cheap Conveyancing.