Google+

venerdì 19 aprile 2013

Kiko Fierce Spirit: swatches take-away


Nuova collezione Kiko e nuovi swatches take-away, fondamentali per farsi una prima opinione sui prodotti usciti. La commessa del negozio vicino casa mia ha detto che la collezione è arrivata ieri qui da noi, infatti la maggior parte dei tester era pressoché immacolata. Purtroppo ero di corsa sta mattina, quindi ho provato pochi prodotti, quelli che mi interessavano di più, non escludo che ci saranno aggiornamenti nel post (quindi stay tuned :D).

Ecco la foto di gruppo: Cheese!

Cavolate a parte, iniziamo a parlare dei prodotti. Cos’è quell’indefinita macchia rosa sola soletta? Questa è una storia interessante, nonché la storia del prodotto che meno mi attira della collezione: è uno dei Glow Touch Lips and Cheeks. Ma perché uno? Perché sono impossibili da aprire! La scatolina di latta è molto carina, sicuramente uno di quei packaging da conservare una volta finito il prodotto, ma non si riesce ad aprire. Ho provato a svitare il tappo (ma ovviamente non ha funzionato), l’ho sollevato parallelamente 
(inutile), l’ho sollevato prima da un lato e poi il resto (zero assoluto). Sono riuscita ad ottenere questo swatch perché mia madre con uno c’ha armeggiato due ore, ma una volta arrivata a casa, non sono riuscita a capire che colore fosse perché i colori nel sito sono lontani anni luce dalla realtà. Un macello insomma. In ogni caso non comprerei mai questo prodotto perché trovo che sia terribilmente poco igienico applicare un gloss con le dita. Un conto se è un ombretto, quello me lo metto a casa, ma loro l’hanno creato come qualcosa che ci si porta in borsa. Mi fa proprio schifo l’idea di base. Filosofia a parte non mi è sembrato un granché, è bastato passarci sopra la mano per far sparire il colore e mi sembra troppo “glossato” per essere un buon blush. Comunque, se qualcuno di indica un modo per aprire quelle perfide scatoline vi mostro volentieri  anche gli altri colori :)

Ho visto il pennello doppio e la spugnetta. Il pennello penso che sia pensato apposta per gli ombretti in crema perché da un lato ha un ottimo applicatore e dall’altro un pennellino più sottile. Mi è piaciuto a metà diciamo: la parte piatta la trovo perfetta per l’applicazione degli ombretti, ma quella sottile mi sembra troppo grossa per farci una riga di eyeliner. La spugnetta è morbidissima! Sarei stata ore a “palpeggiarla”! 

Veniamo agli smalti! Dalle preview non mi avevano fatto una grande impressione, ma una volta swatchati mi sono un po’ ricreduta. I più belli credo che siano il 429 ed il 430, invece continuano a non convincermi troppo il 427 ed il 428. Il 427 ha come base quel verde acido che proprio non mi va giù, i brillantini gialli gli danno decisamente una marcia in più, ma lo trovo comunque poco portabile. Neanche il colore base del 428 mi piace, lo trovo troppo scuro e soprattutto troppo in contrasto con i microglitterini verde scuro. In ogni caso sono 4 smalti luminosissimi, sono pensati proprio bene.

Dulcis in fundo gli ombretti in crema. Spettacolo! Ovviamente Kiko ci dice che possiamo usarli anche come eyeliner, ma pensavi che già non lo facessimo? Dalla prova che ho fatto sulla mano devo dire che sono veramente resistenti: dopo due lavaggi erano ancora pressoché intatti! Quindi sono pure waterproof. Ho notato che però se si applica troppo prodotto questo se posto sotto stress tende a togliersi a scaglie. Ed è un casino prelevare la giusta quantità di prodotto! Non saprei descrivere la consistenza, è quasi impalpabile. È tipo una mousse, forse. È veramente strana, vi consiglio di toccare con mano. Credo che questa leggerezza consenta anche al prodotto di fissarsi velocemente, e dove lo mettete resta. I colori sono *.* (potere alle emoticon!). Non tutti sono portabili a dir la verità, mia madre era fatalmente attratta da quello viola, lo 05, ma è un colore molto giovanile. Probabilmente avrei problemi a portarlo pure io. Trovo che anche lo 06, 07 e lo 08 possano essere complicati da portare, ma dipende anche da cosa sta bene ad una persona. Continuando a parlare di portabilità penso che i migliori da questo punto di vista siano lo 01, 02, 03 e lo 04. In particolare, mi sembra che lo 02 somigli molto al forfairies di essence e che lo 03 somigli al Coppy right. Magari li confronterò meglio. Quello che mi ispira di più al momento è lo 04! Anche lo 08 è stupendo, ma ho paura che sia troppo simile all’ombretto in crema n°03 della collezioneSnow Jam di Essence, quindi credo che passerò. Vi segnalo inoltre che, come fa notare questa ragazza, questi ombretti sono molto simili a quelli di Astra.

Questo è tutto per ora, spero proprio di aggiungere swatches a questo post in modo da esservi il più possibile utile :)

4 commenti:

  1. gli ombretti in crema sono una vera tentazione!!
    http://notedistilemodaandmakeup.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già! e temo che in molte cadremo in tentazione!

      Elimina
  2. Non l'ho ancora vista dal vivoooo D: devo evitarla, perché finirei per prendere un po' tutti gli ombretti in crema ç__ç sono splendidi!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a chi lo dici! io spero solo di contenermi fino ai saldi estivi...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Copyright (c) 2010 una casa su un albero. Design by WPThemes Expert
Themes By Buy My Themes And Cheap Conveyancing.