Google+

lunedì 17 dicembre 2012

Layla Butterfly Effect

Anche oggi parliamo di smalti. Oggi è stata una domenica smalto a tutti gli effetti, quindi è stato un giorno di esperimenti.
Penso di parlare per tutte. Gli smalti non coprenti sono odiosi. Li vedi lì, meravigliosi, nella loro adorabile boccettina, poi li metti, è ti vedi l’unghia sotto. Bam! Io odio vedere la lunetta chiara sotto lo smalto. I più infami si stendono pure in modo non uniforme. In alcuni casi si sistema con una seconda passata. Dare due mani di smalto ormai è la norma. Mi scoccia ancora un po’ farlo però. Specialmente se il suddetto smalto ci mette una vita ad asciugarsi. Tanto vale usare la vernice per i muri a volte.
Ma se anche con due passate lo smalto non è coprente? Ne facciamo un’altra? No! Un po’ per principio. Non si può perdere mezzo pomeriggio per mettere lo smalto, accidenti. Io quando proprio ci tengo a vedermi un colore sulle unghie sovrappongo smalti diversi.Ovviamente di dello stesso colore, o almeno il più possibile simili. Ecco qua un esempio chiaro.
Gli smalti che ho usato oggi sono il CE52 “Butterfly Effect” ed il numero 401 “Blue Purple” di Pupa. Ho colorato ogni unghia in modo diverso per farmi un’idea della coprenza di ogni smalto e dell’effetto finale.
  1.  Butterfly effect una passata (e guardate nella boccetta che bel viola che ha, l’animaccia sua…)
  2.  Butterfly effect due passate
  3.  Butterfly effect tre passate (solo qui è sufficiente)
  4.  Butterfly effect + blue purple (una passata ciascuno)
  5.  Blue purple una passata (amo questo smalto! super coprente da subito e si asciuga infretta)
Ed ecco l’effetto finale. Ovviamente se non ho lo smalto sbavato non sono io. È il mio marchio di fabbrica :).

Il Butterfly Effect è stato una delusione enorme! Coprenza imbarazzante e tempi di asciugatura abbastanza lunghi. Più che altro ha una consistenza molto “gellosa” che sinceramente mi piace solo sui top coat. Adesso per esempio ho ancora la sensazione che non sia completamente asciutto sebbene lo abbia nelle unghie già da parecchie ore. Però malgrado i tanti difetti, vedere i mille riflessi dei flakes è il massimo. Vanno dal rosso, passano dal giallo e a volte sembrano anche verdi. Mi dispiace moltissimo che in foto non si vedano. Oggi per esempio i riflessi verdi non li ho visti; sarà la luce di questa giornata uggiosa a fare questo effetto. Lo critico tanto, ma alla fine mi piace quasi quanto un hologram…

Questi smalti nascono da una collaborazione tra Layla ed il blog Trandynail, ed il loro zampino si vede veramente. Però, dei cinque della collezione questo è il più affascinante.
Quasi dimenticavo! Non usate questo smalto senza un base peel off. Se usate una base normale, i flakes si stenderanno nelle vostre unghie per molto tempo a meno che non grattiate via il tutto. Per fare una base peel off io stendo semplicemente la Vinavil come se fosse uno smalto. In caso vogliate più informazioni a riguardo vi lascio il link dell’articolo dal blog Trendynail che parla appunto di questo, e anche il video che Clio ha fatto più di recente.




Come al solito spero di esservi stata utile e alla prossima :).

2 commenti:

  1. anche a me danno noia gli smalti non coprenti alla prima passata..ok darne due l'importante però è che si asciugano in fretta!
    ahhh il peel off..devo provare questa tecnica!
    se ti va passa da me :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. finalmente qualcuno che mi capisce :) passerò sicuramente :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Copyright (c) 2010 una casa su un albero. Design by WPThemes Expert
Themes By Buy My Themes And Cheap Conveyancing.